Unione distrettuale Vigili del Fuoco Cles

I Vigili del Fuoco Volontari, una struttura capillare che fa sì che, oggi come cento anni fa, si possa contare su una catena umana di primo intervento in calamità piccole o grandi, negli incidenti e nelle situazioni di pericolo.
Nel Distretto di Cles vigilano 500 uomini, raggruppati in 18 Corpi, che rappresentano un riferimento sicuro e costante per la popolazione. L'Unione Distrettuale dei vigili del fuoco, ha lo scopo di promuovere lo spirito di solidarietà tra i corpi.
Il Trentino ha conosciuto nella sua storia avversità di ogni tipo, dipendenti sia da cause naturali che umane, ma ha sempre saputo affrontare in ogni epoca l'opera di ricostruzione.
A garantire gli interventi d'emergenza hanno provveduto, almeno nei ultimi secoli, dapprima i "Civici Pompieri Zappatori" ed in seguito i corpi volontari dei vigili del fuoco, ai quali si è aggiunto, nel dopoguerra, il corpo permanente.
Una serie di vicissitudini politiche hanno apportato un notevole numero di modifiche nel settore antincendi, per quanto concerne l'aspetto organizzativo, ma non dobbiamo dimenticare che così come il vecchio "pompiere" si trovava impegnato in interventi estremamente difficoltosi munito di mezzi molto limitati, anche il moderno vigile del fuoco, specializzato in tecniche di decontaminazione nucleare e neutralizzazione di incidenti chimici, non di rado rischia la sua vita.
L'alto livello di efficienza ed organizzazione dei Vigili del Fuoco Volontari è il risultato di un insieme di fattori: la disponibilità umana, il rapporto con le popolazioni ed, infine, ma non ultima l'attenzione degli enti pubblici, quali Provincia e Comuni.

ULTIMI APPUNTAMENTI ULTIME NEWS

Nessun evento